Gaia Dunya Rai

Insegnante di Oriental and Tribal Fusion Bellydance

Oriental and Tribal fusion Bellydance

Nelle mie lezioni così come nelle mie performance amo attingere tecniche e movimenti dalla danza orientale per andare a creare coreografie su sonorità da tutto il mondo, senza limitarmi al panorama arabo che amo moltissimo e che spesso utilizzo per danzare, ma amo variare spaziando nei generi più disparati, perché la danza è un'espressione di linguaggio universale a tutto tondo.

Per me l'utilizzo del corpo morbido e sinuoso dell'orientale ben si fonde con l'impetuosità elegante del flamenco per esempio, dove riscopro nelle sonorità delle melodie arabo-andaluse i luoghi in cui ho vissuto, oppure quando le vibranti percussioni stimolano i muscoli a un incedere costante di contrazioni e rimbalzi, da qualunque parte del mondo arrivino i suoni dei tamburi percossi, così come nelle più variegate sonorità etniche, dalle musiche indiane, gipsy, balcaniche, cinesi, thai, laotiane, birmane, tanguere o cubane, latine o nepalesi fino ad arrivare al nostro mondo fatto di hiphop, dubstep, elettronica, in un panorama contemporaneo sperimentale o fatto di fini compositori di musica classica.. tutto può essere fonte di ispirazione creativa e coinvolgente per comunicare col corpo ciò che esse trasmettono, in un viaggio infinito senza confini di tempo e spazio poiché essi stessi coesi nell'esercizio coreutico.

Per questo Oriental Fusion, perché gli strumenti della danza orientale vengono utilizzati per creare una danza olistica che trascende i confini, alla ricerca di un armonico essere che rende omaggio a tutte le culture del mondo della danza e della musica nella sua poliedrica molteplicità.

Cos'è la Tribal Bellydance

La Tribal Bellydance è una danza di matrice etnica, nata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’80, che unisce movimenti di danza orientale, danza indiana, flamenco, danze del Nord Africa, danze meditative, di trance e danza contemporanea. La Tribal Bellydance si esegue sempre in gruppo o Tribe ed è basata su un format strutturato di passi e combinazioni che vengono messi insieme nell’improvvisazione. E’ una danza rivolta a tutte le donne, indipendentemente da età, taglia e background culturale. In una tribe ogni danzatrice è importante, fa parte di un tutto e comunica con le altre grazie ad un segreto linguaggio del corpo. Si basa sull'improvvisazione di gruppo a partire da movimenti codificati uguali per tutti che creano un effetto sincronico ed efficace.

Una delle sue caratteristiche principali è la democraticità e lo spirito collettivo e tribale appunto, sia in termini di esposizione, sia di movimento nello spazio. Esiste una danzatrice che guida il gruppo (denominata leader) e altre danzatrici che seguono le indicazioni della leader (denominate follower). A turno la leader cede il posto alle sue compagne e tutte quante passano da follower a leder e viceversa.

La leader ha la grande responsabilità di essere chiara nelle intenzioni e nelle indicazioni di guida del gruppo; le follower hanno invece la responsabilità di stare attente a quello che succede loro intorno per poter gestire anche un eventuale errore della leader. Il fine è quello di creare UN LINGUAGGIO VERO E PROPRIO con il quale poter danzare improvvisando ma sembrando un'esecuzione coreografata.Si impara a gestire l'emozione di trovarsi a guida di un gruppo, si imparano la sorellanza e il rispetto reciproci, e più ci si conosce più si riesce a danzare bene insieme, soprattutto divertendosi!

 

Info tecniche sul corso

Il corso prevede un riscaldamento danzato a base di contaminazioni ispirate alla danza classica, allo yoga e al pilates, una sessione tecnica, stilistica o coreografica che partono dallo studio delle tecniche base della cosiddetta danza del ventre o dalla tribal bellydance, per poi spaziare in altre forme più contemporanee, con musiche di ogni genere e provenienza, un viaggio danzando.

Adatto ad ogni età, il corso mira a donare grazia, armonia e connessione con il proprio corpo e col proprio femminile, a ritrovare serenità e benessere psicofisico, a liberare la mente sviluppando coordinazione e dinamicità, oltre che per migliorare la postura e la forma fisica e combattere i dolori articolari, le lombo-sciatalgie, i malesseri mestruali e i malumori stagionali.

Si danza a piedi nudi, si consiglia abbigliamento comodo che valorizzi i propri punti di forza;

portarsi acqua, calze e maglia per rilassamento finale.

  • Facebook - Bianco Circle
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now